Google+ Followers

mercoledì 25 settembre 2013

un resoconto veloce della mia ultima scelta!

Un grande abbraccio a tutte è quello che vi dedico,perchè da una settimana a questa parte è cambiata la visione di molte cose.
Sì perchè venerdì scorso mi sono licenziata ,anzi ci siamo licenziati,io e altri miei 4 colleghi (tutti  i miei colleghi),perchè non venivamo pagati e ormai come si dice "BUONI SI' MA COGLIONI NO" ,anche se lo siamo stati comunque,perchè avevamo a cuore ciò che facevamo che abbiamo creduto alle false speranze che ci ha dato finchè le mensilità non pagate sono diventate 6 e ben capite che cominciano a pesare .Sono resistita anche perchè ho la fortuna di avere un marito a fianco che un lavoro ce l'ha e che nonostante non fosse d'accordo con il mio continuare ad andare non mi ha mai ostacolato.Ma il troppo stroppia e Venerdì 13 Settembre abbiamo detto basta....e non solo basta al lavoro ,ma basta ad ansie continue ,a continue crisi di panico,continue "palle"raccontate ai clienti alla vista di un negozio sprovvisto di merce.........ma PUrtroppo ho detto basta anche ad un feeling tra colleghi che andava oltre al semplice rapporto di lavoro e che c'era da 10 anni ,a dei clineti fantastici che volevano fare colletta pr continuare a vederci ,a dei vicini di negozi che hanno pianto quando li abbiamo salutati e ad un lavoro che amavo ,tra matite penne colle carta regalo ,fotocopie biglietti zaini ,scotch fax......
Ma dopo una settimana la visione è diversa ..sono distesa, ho analizzato le cose, ponderato la situazione,respirato un pò di più e mi accorgo che non ne è valsa la pena...la sua indifferenza e la nostra costanza mi hanno fatto solo perdere momenti preziosi.
Mio figlio veniva cresciuto da una tata perchè io mi ostinavo ad essere corretta fino in fondo,ma questi sabati e domineca finalmente trascorsi in famiglia non hanno prezzo.
NON NE E' VALSA LA PENA
La mia Sofia ha cominciato la Scuola ,avrei dovuto riempire post interi sulla sua felicità e sulla mia emozione e invece mi accorgo che non ho trovato un attimo per farlo,visto che ho garantito la mia presenza al lavoro nel periodo della scolastica...le sono cadute 2 denti in 5 giorni...avete letto qualcosa a proposito??
NOOOO???
Filippo sta per camminare ,gli manca pochissimo per acquistare quella sicurezza che gli permetterà di lasciare le mie mani e anche di quello nemmeno una riga..basta!!!!
Ora riempirò questo spazio di momenti della mia vita che mi sono persa per correre dietro ad un sogno ad un castello di sabbia che con un soffio lui ha voluto buttare giù...mi auguro solo che davvero tutto gli torni indietro come un boomerang!
Loro solo la mia vita e nulla di più prezioso ho...non succederà più che me ne dimentichi



22 commenti:

emanuela rossi ha detto...

..cioa Ely!!! bellissimo questo post e mi sono ritrovata in tutto quello che hai detto ( sembrava la mia stroia lavorativa ) anche se io non lavoravo in un negozio..sono stata impiegata per ben 10 anni in un azienda che fa allestimenti fieristici,e nel 2009 dopo la nascita del mio secondo bimbo ho preso la drastica decisione di licenziarmi..insieme a me poi a scalare sono andate via tutte le mie 10 colleghe..il problema erano sempre gli stipendi non pagati, le tredicesime promesse e mai date...insulti, ansia e la paura ogni mattina di essere sgridate perchè non veniva svolto il mio lavoro, promesse fatte e mai mantenute e tantissimi sacrifici che alla fine non sono valsi a niente..dopo 4 anni ti posso dire che sono rinata, mi sto godendo i mie due meravigliosi bimbi e l'unica cosa che mi manca è l'affetto e le bellissime ore trascorse insieme alle mie colleghe - amiche!!! nessun rimpianto e nessun rancore verso nessuno ma proprio come te ora mi godo la mia bella famiglia, che viene prima di tutto..e i mie due piccoli gioeielli che proprio come te amo più di ogni altra cosa al mondo!!! In bocca al lupo per tutto!!!

Veronica Biliotti ha detto...

Un grande abbraccio! Io credo che ognuno di noi si "becchi" le difficoltà che riesce in realtà a sopportare! Quindi, rimani sempre serena!

sississima ha detto...

a volte nella vita bisogna sforzarsi di prendere decisioni drastiche come hai fatto tu, ma è nel bene di tutti e, secondo me, hai fatto bene, in bocca al lupo, un abbraccio grande SILVIA

Strawberry Claudia ha detto...

Le tue parole e i tuoi propositi verso i tuoi figli sono ammirevoli. Quest'Italia ci ha rovinati. Posti di lavoro indegni, disoccupati a vita e mal pagati... Fai bene al momento a goderti i tuoi figli, visto che ne hai la possibilità, perchè fare gli schiavi degli altri è davvero vergognoso! Povera Italia... non so proprio dove andremo a finire...

maria boiano ha detto...

Sei da ammirare, hai detto basta a chi ti ha sfruttata... e fai bene goditi i tuoi figli, sono la cosa più importante. Io sono mamma di un bimbo di 18 mesi, e so quanto è bello assistere ad ogni suo piccolo progresso

Cinzia Terrafina ha detto...

Un bellissimo post che fa riflettere molto, goditi la vita per quello che viene e soprattutto quella dei tuoi figli!

IlMondoDiZuzilandia ha detto...

Era da tanto che non mi appassionavo cosi nel leggere un post tutto d'un fiato.. un posto che dovrebbe far riflettere tante persone..ti mando un forte abbraccio, e sappi che ti apprezzo molto!

Angye Smith ha detto...

Hai fatto bene!! lavorare senza esere pagati non ha senso goditi i figli che fanno in fretta a crescere io ho due ragazzi grandi e mi scopro a ripensare con nostalgia a quando erano piccoli.. le vacanze al mare e tanti altri particolari... vorrei tornare indietro nel tempo.. ma diciamo che essendo casalinga me li sono goduti abbastanza

Angye ha detto...

Hai fatto bene!! lavorare senza esere pagati non ha senso goditi i figli che fanno in fretta a crescere io ho due ragazzi grandi e mi scopro a ripensare con nostalgia a quando erano piccoli.. le vacanze al mare e tanti altri particolari... vorrei tornare indietro nel tempo.. ma diciamo che essendo casalinga me li sono goduti abbastanza

il mondo di Cinzia ha detto...

hai fatto un'ottima scelta.purtroppo ancheio come te mi sono trovata in una situazione simile,ma ti assicuro che scegliere la famiglia e' la cosa migliore

rosetta piro ha detto...

sicuramente hai fatto un'ottima scelta di cui non te ne pentirai! ti ammiro tantissimo!

Mary Pacileo ha detto...

hai fatto la scelta più giusta ed i tuoi figli ti riempiranno le giornate più del lavoro in bocca al lupo

Ferruccio Gianola ha detto...

Vedrai che le cose andranno sempre meglio, la serenità apre molti orizzonti

caterina perna ha detto...

A volte si corre...e si dimentica il senso vero della vita...un abbraccio.

Sara Saretta ha detto...

be sinceramente mi piacerebbe anche a me crescere i miei futuri figli, anche se poi è tutto da vedere, con questa cresi, forse dovrò lavorare!!! Grazie del post mi ha fatto riflettere

ossimoro ha detto...

hai fatto la scelta giusta, anche io dopo matteo ho lasciato il lavoro, la mia situazione era un po' piu complessa , ma cmq il succo è quello... aver potuto assistere ai primi passi, alla prime porole di mio figlio, e svegliermi coi suoi bacetti, non ha prezzo

rosalba d'alise ha detto...

fai benissimo a dedicarti alla tua bellissima famiglia...lavorare e non essere pagati è massacrante aggiungici che stavi trascurando la tua famiglia,non avresti potuto prendere decisione migliore

mammaargi ha detto...

Mi dispiace per la situazione che hai vissuto e che credimi è comune a tanta gente. Avete fatto bene ad andar via in massa, molti datori di lavoro approfittano della correttezza dei dipendenti. Goditi la tua famiglia visto che davi senza ricevere. Adesso darai alle persone che ami e chissà magari qualcosa di bello è già dietro l'angolo.

marcela yz ha detto...

Hai fatto una ottima scelta verrai che non ce cosa che ci renda più felice che vivere tutti i momenti insieme alla famiglia e goderci fino in fondo i bimbi

Samantha Quarneti ha detto...

Posso solo dirti che hai fatto bene..ci sono momenti nella vita dove bisogna dare un taglio a cose che ci fan male.. goditi la famiglia,i tuoi figli te ne saranno grati per sempre!Un abbraccio!

giovanna bianco ha detto...

Al primo posto c'è e ci deve essere la nostra famiglia, i nostri amori e solo se ne vale veramente la pena, possono essere trascurati. Io ho lasciato il lavoro per farmi la famiglia, per avere un figlio tanto desiderato, ma che non arrivava. Ebbene ce l'ho e sono felicissima della mia scelta.

Un abbraccio e goditi i tuoi affetti.

mida.f3 ha detto...

Quando a sceglie siamo noi, tutto risulta più facile. Il tempo passato con i propri figli non ha prezzo e se è una scelta condivisa con chi ti ama è un'ottima scelta.
Ora resto in attesa di notizie della "piccola" grande Sofia e di Filippo.
Ti abbraccio, Milena d