Google+ Followers

lunedì 17 febbraio 2014

Facciamo il sapone liquido in casa...ci proviamo!

Per chi mi segue su Facebook avevo parlato di alcuni tentativi che stavo facendo per ottenere un detersivo per lavastoviglie economico ed ecologico...il binomio ECO & ECO che preferisco.
Ho aspettato a parlarvene perchè volevo provare e dirvi poi i pro e i contro e ora sono pronta!
Allora in partenza l'idea era di fare un detersivo per lavastoviglie per due motivi:
quello ecologico è chiaro immagino a tutti e quello economico è legato al fatto che io ho una lavastoviglie da 9 posti e una pastiglia intera mi lascia i grumi e metà a volte non mi lava bene ( e poi con mio figlio che è un piccolo Attila è un pericolo tenerne metà colorata ed invitante) e allora mi sono decisa e via.
Dovete seguire più passaggi:
Allora la ricetta in teoria l'ho trovata sull'web ,ma ci voleva il sapone di marsiglia liquido.
 Io l'avevo in casa,ma sono quelli profumati già per la lavatrice e 
hummmmm no no non erano adatti!
E allora ho deciso di farlo io :
quindi oggi cominciamo con il sapone di marsiglia liquido!
OCCORRENTE PER FARE IL SAPONE LIQUIDO DI MARSIGLIA:
50 gr. di sapone di marsiglia
1,1/1,2 litri di acqua di rubinetto
50 gocce olio essenziale a scelta ,preferibile di legno di rosa, lavanda, arancio dolce, limone
1 cucchiaio di mandorle dolci o un altro olio idratante che non sia pesante, tipo l'olio di riso

Cominciando grattuggiando 50 gr di sapone di marsiglia ( €0,90 il panetto intero che è 250gr)


Dopo averlo grattuggiato lo mettete in una pentola con 1 litro d'acqua , lo mettete sul fuoco e portate ad ebollizione.




 
Quando vedete che bolle lo spegnete e lo coprite e attendete che il sapone si sciolga completamente.
Se trascorso del tempo(magari un oretta) notate che ci sono ancora dei pezzi di sapone allora riaccendete e fateli sciogliere nuovamente e a questo punto il sapoen sarà sicuramente sciolto. Ora lo lasciate lì la pentola coperta fino al giorno dopo.(io per comodità l'ho fatto la sera, così non mi pesava avere una pentola occupata e poi il tempo d'attesa è volato ).
Il mattino eguente questo è quello che vi troverete di fronte, una massa compatta , gelatinosa, ma morbida al tatto, come vedete scivola dalla pentola



Ora in una brocca o un altro recipiente versiamo l'acqua restante ( ne abbiamo usata un litro , ci avanza ancora 200 ml) e il sapone gelatinoso che abbiamo ottenuto.
E con un frullatore ad immersione" frulliamo" il composto.

Cominciate con 100 ml d'acqua, se poi vi sembra ancora troppo denso aggiungete nuovamente i restanti 100ml.
Appena vi sembra di avere ottenuto la consistenza giusta aggiungete  1 cucchiaio di olio idratante.Io avevo in casa l'olio di mandorle, visto che ho partorito l'anno scorso e lo usavo spesso da splamare sula pancia, e ho usato quello.
E poi le gocce di olio essenziale che avete scelto. Io avevo in casa L'opium e ho usato quello.
E ora è pronto per essere versato nei contenitori scelti.

 Tanto che c'ero io ne ho preparato un altro e ho messo un essenza di tea three e quello lo uso per la lavatrice.....(.continua la prossima volta per il detersivo della lavastoviglie).
Vi avviso che dopo qualche giorno che è fermo diventa viscido, è NORMALE che sia così, non vi preoccupate.
Io sono contenta dei risultati ottenuti, il bucato è bianco e pulito.
Non aspettatevi profumi da bucato lavato con DASH o similari, ve lo dico....ma avrete un pulito sano!
Provate se vi va e poi ditemi..
.






1 commento:

Mara Lazzaretto ha detto...

Brava, come sempre. Però fammi capire: sei partita da un detersivo per lavastoviglie (che non hai spiegato) e sei finita ad un detersivo liquido per bucato. Giusto? Perchè se funziona bene in lavatrice per il bucato, come dici, lo proverò senz'altro.