Google+ Followers

mercoledì 30 aprile 2014

Come togliere i cattivi odori? Provate ZERO ODORI e non farete errori

 "Che puzzetta , che odorino, qui ci vuol la saponetta, profumata di violetta!"
Canzoncina della Pimpa , cartone animato che ormai spopola in casa nostra .
Motivetto che mi  sembrava il modo più carino per cominciare a raccontarvi di come ho eliminato alcuni odori sgradevoli che ci sono in alcuni luoghi della mia casa.
Non so voi, ma a casa mia ce ne sono un paio che sono a prova di mascherina, avete presente proprio da asfissia?
Ecco ora ve li elenco magari sono gli stessi che avete voi., solo che io non mi vergogno a dirlo.
Il primo  , ma vi assicuro non per ordine di intensità è il posto dedito della pattumiera che per me è sotto il lavello.
Io non ho un grande spazio da dedicarvici , infatti non ho quei cassetti dove posso dividere tutto ,nooooo!!!
Io per scegliere la lavastoviglie ho sacrificato il sottolavello e quindi avendo la raccolta differenziata (come quasi tutti credo) tengo l'umido sotto il lavello e il secco e il resto diviso sul balcone per ragioni di spazio.
Il bidoncino di cui vi parlavo ha anche un coperchio,ma purtroppo la raccolta viene fatta due volte alla settimana e ci sono delle volte che ,o per il caldo o per la tipologia di prodotto ci sono degli odorini sgradevoli aprendolo.

Anche se lo tolgo e lo metto sul balcone rimane un filo di odore aprendo l'armadietto e allora ho seguito un consiglio che mi è stato dato: USA I FOGLIETTI MISTER MAGIC.  ZERO ODORI

 


Sinceramente non sapevo che esistessero.
Usavo solitamente uno spray cattura odore, ma a volte mi infastidiva , lo sentivo "attacarmi in gola"come diciamo noi e non trovo un espressione migliore per farvi capire .
Questi invece sono dei foglietti
, precisamente 10 in ogni scatolina già profumati


che permettono di essere posizionati dove serve e di profumare gradevolmente questi piccoli ambienti.
Bhè ci ho provato anch'io.
Il foglietto ha anche un forellino per poterlo agganciare, io non sapendo come usarlo l'ho appoggiato con una molletta sul portasacchetti che per me è proprio davanti alla pattumiera.



Perchè non l'hai meso direttamente sulla pattuiera vi domanderete voi?
Giusta osservazione, bravi!...Ve lo spiego subito: ho deciso di metterlo lì perchè anche Sofia butta via le cose e non volevo che senza volerlo lo facesse cadere, visto che butta via il succo o la carta dellla briosc come se facesse le olimpiadi ,contando i millesimi di secondo in cui riesce ad aprire l'antina e fare un canestro da 3.
A parte questo dettaglio è perchè quando espongo l'umido sulla strada uso la pattumierina e poi quando la porto sopra lo lavo e insomma è solo per non continuare a toglierlo e metterlo...so che poi lo avrei perso.
Sono già 10 giorni che l'ho posizionato e devo dire che è ancora gradevole il profumo ,molto più delicato dell'inizio ,ma comunque percepibile.
L'altro luogo in cui l'ho utilizzato è in bagno, nel bidoncino mangia pannolino, dove tengo i pannolini lavabili in attesa della lavatrice serale...oddio siamo in fase di dentizione e vi assicuro che potrei tirarne uno addosso a qualcuno e tramortirlo!
In origine questo contenitore era nato per i pannolini usa e getta e all'interno aveva un sacchettino che sigillava ogni pannolino che veniva inserito e quindi zero odore, ma io siccome amo complicarmi la vita , l'ho trasformato in questa bomba odorosa!


Allora ho pensato di usarlo anche così, l'ho appoggiato con uno scotch sotto il coperchio e utilizando la tecnica di mia figlia del tiro da 3 faccio ora dei bei canestri velocissimi e mi rimane giusto l'odore gradevole che muovo.
E l'ultimo su cui l'ho usato è la lettiera del gatto.
In questi giorni che la stagione sembra essersi aperta la metto fuori, ma fino a qualche settimana fa dove le temperatute erano ancora rigide soprattutto la notte portavo la lettiera in casa e nonostante la cambiamo spesso, l'odore è pungente e al mattino non era certo il profumo del caffè a svegliarmi !
Da quando l'ho posizionato sopra la griglia è tutto migliorato, e oggi ad esempio che da noi diluvia la lettiera è in casa ma non si sente nemmeno, si mimetizza con i piacevoli profumi di casa.



Sapete cosa trovo comodo , usare un unico prodotto per più soluzioni. .
MA CHE PROFUMO HA?
Precisamente non so dirvelo , appena apri la busta è molto intenso , ma perchè sono 10 foglietti insieme, già posizionati nel posto scelto e presi quindi singolarmente rimangono delicati e con una profumazione floreale secondo me. Gradevolissimo comunque, poi io credo sia personale la percezione di un profumo, e spero che a voi provandolo piaccia come è piaciuto a me!
Questo ZERO ODORI  è nato anche in versione scarpiera.

Si differenzia dall'altra dal disegno impresso e su quest'ultimo si può scrivere la data di inizio dell'utilizzo.




Io ce l'ho dietro alla porta della camera, sottile e poco imgombrante sembra non ci sia ,ma invece ci sono delle volte che la si sente anche senza vederla!
Le peggiori scarpe in fatto di odorino che lasciano la scia sono le All stars e le Superga , che però io e mio marito amiamo, perchè sembra di essere scalzi da quanto sono comode.
Così nonostante tutto indossiamo le famose scarpe.
Ma abitiamo in Val Padana e a volte la moda non tiene conto del caldo torrido...così da giugno di solito cominciano a cadere le prime vittime, a volte pensiamo a perdite di gas dall'appartamento vicino, oppure malesseri tanto che tenti di vestirti in apnea o anche tentativi inutili di lavaggi in cui il colore delle scarpe svanisce ma l'odore rimane.
Da quest'estate la storia cambierà a costo di usare un foglietto di ZERO ODORI per ogni scarpa!
Contando che ogni foglietto dura circa 30 giorni , le scarpe in questione sono due paia , 4 al mese , andiamo avanti quasi tutta l'estate ...perfetto!
 E voi non raccontatemi che avete le scarpe che sanno di Violetta?
Io non ho ancora figli adolescenti ,ma se chi sta leggendo li ha mi sa che siete messi più male di noi affezionati alla moda anni '80.
E con oggi l'Alfa Tester Betta ha concluso, ha anche distribuito zero odori ad una mamma con 3 figli di età diverse e non vedo l'ora di scoprire la sua opinione , a mia mamma che con i piedi di mio papà ho ancora un ricordo io e alla mia vicina che in genere è olto critica e non cambia mai le sue abitudini (chissà se ce la farò a farle cambiare idea ) e aspetto le loro considerazioni.
Provateli e poi raccontatemi se anche voi cosa ne pensate.



venerdì 18 aprile 2014

Mamma giriamo il mondo? Con i piedi per terra aggiungerei io grazie a TIP TOI


Sofia la mia GRANDE ha ormai 7 anni e mi accorgo sempre di più che la sua curiosità e voglia di scoprire sono cresciuti come la sua età e questo mi ha fatto capire, e aprire gli occhi direi , che era pronta per apprendere cose nuove e per lei più stimolanti
E a questo proposito vorrei condividere con Voi l'esperienza positiva che abbiamo vissuto da quando TIP TOI è entrato nelle nostre vite.
Credo che chi ha bimbi dell'età scolare, come la mia, sappia di cosa sto parlando perchè il prodotto vien pubblicizzato anche in tv, ma siccome so che mi segue anche chi non ha bimbi così piccoli vi spiego.
TIP TOI è un sistema di apprendimento audio digitale che si avvale di una penna per permettere al bambino di avere le informazioni di cui ha bisogno sia per giocare che per scoprire.
Il gioco, se così lo si può chiamare, di cui vi parlavo nel mio entusiasmo iniziale è il globo interattivo della TIP TOI .


Il mappamondo è una cosa che a me ha sempre incuriosito e affascinato, un pò come quei papà che vorrebbero il trenino rosso per i loro bambini sotto l'albero a Natale perchè non ne hanno mai avuto uno loro...bhè è un pò così per me, perchè infatti io non ho mai avuto un mappamondo.
Non ero molto amante della geografia, anzi ancora adesso ho delle lacune molto importanti e forse questo disinteresse manifestato verso il genere ha spinto i miei a scegliere altro per me, ma credo e vorrei sottolineare anche a voi questo particolare: che un mappamondo può stimolare anche l'immaginazione e non solo l'apprendimento
A differenza di un Atlante, tomo che ci troviamo quasi obbligati a sfogliare perchè fa parte dei testi scolastici e necessario per apprendere , quella sfera rotonda e colorata ha qualcosa di più magico  ti permette di sognare , di poter spaziare con la fantasia, di rendere tridimensionale uno spazio, di girare quella palla e arrivare dove vuoi tu con un semplice gesto del dito.
E' molto semplice nel montaggio , a differenza di un mappamondo vero lui si presenta con due emisferi staccati , di semplice incastro

 con due estremita da fissare che permetteranno al sostegno esterno, quello d'appoggio, di sorreggerlo ....è semplicissimo da fare, molto più veloce di quanto ci ho impiegato a descrivervelo.
La curiosità di Sofia era esplorativa inizialmente, voleva vedere da dove arrivavano alcuni suoi amici adottati.
E infatti ancora prima di utilizzare la penna l'ho vista interessata a vedere le distanze, a notare le distese oceaniche che bisognava attraversare per far sì che la cicogna di metallo ( come è stato descritto l'aereo in un favola adottiva)  portasse qui i suoi amici.
Cosa che avevamo già visto sull'atlante a loro arrivo tra noi , ma probabilmente l'effetto tridimensionale che dà il mappamondo a differenza del piatto del cartaceo è differente.  E lo stupore negli occhi di un bambino , secondo me,  riesce sempre ad incantare anche noi adulti che diamo per scontato troppe cose.
Credevo fosse un regalo più adatto ad un età più grande ( magari dai 10 anni) forse perchè, come dicevo prima, lo associavo al puro uso scolastico.Ma ho notato che mi sbagliavo.
Grazie a Tip toi l'approccio è diverso
Accesa la penna , la TIP TOI appunto abbiamo cominciato a interagire con il mappamondo.

Posizionando il lettore digitale ( la penna appunto) su un immagine qualsiasi , uno stato ,un continente , un fiume lei comincerà a darvi informazioni circa il punto da voi indicato.
La cosa che ha lei è piaciuta di più sono state le informazioni sugli animali , i loro versi e le loro particolarità.
Si può movimentare il tutto attraverso 4 giochi di approfondimento geografico.
Attraverso la scheda allegata, o direttamente sul globo c'è una grafica attraverso la quale si può scegliere cosa fare , si può giocare da soli e fino in 4 sfidandosi su argomenti vari come le capitali , il numero di abitanti , le lingue gli animali e altro.

Il prezzo è 69,90 ma su siti come Amazon lo si può trovare a volte anche in promozione.
Ora che ci avviciniamo alle comunioni o anche alla fine della scuola dove c'è da scegliere un regalo per la promozione io ve lo consiglio.Ai bambini sembrerà un gioco ma voi gli avrete regalato molto di più.
Vi lascio anche il link del sito della Ravensburger e qui si seguito il video di you tube dove vi viene mostrato nello specifico quello che vi ho raccontato.E' stato lui ad incuriosirmi e spero faccia altrettanto con voi!





domenica 13 aprile 2014

Sgrassare la lavastoviglie con Mister Magic è davvero possibile

Le cose che piacciono gira e rigira ritornano.
Se vi ricordate bene nascosta sotto le sembianze di Betta, una mamma di due bambini c'è L'ALFA TESTER BETTA ,un'ambasciatrice che mette a dura prova alcuni prodotti che usiamo quotidianamente e che vi dà la sua opinione e non sono l'unica, siamo in tante che ci nascondiamo sotto mentite spoglie!
Credevate di esservi liberate di Noi e invece nooooo" Eccoci qui...
Ebbene TREMATE TREMATE LE ALFA TESTER SON TORNATE!
Sì è arrivato il momento delle Grandi pulizie ,LA PRIMAVERA, momento in cui tutte noi ci buttiamo sulle pulizie più approfondite  e in questo periodo siamo state ancora incaricate da MISTER MAGIC di essere le vostre messaggere.
I prodotti che questa volta saranno sottoposte al nostro radar indagatore e che verranno messi a dura prova sono 5 e piano piano che li userò vi darò la mia opinione e questa volta unirò altre persone a questa testimonianza, ma non vi svelo altro per il momento.



Il mio kit conteneva :
LAVAFORNO E BARBECUE che avevo già avuto modo di testare , quindi credo che sarà questo il prodotto per cui vorrò altre opinioni.( è il flacone rosa)
STIRO FACILE E PERFETTO novità che mi incuriosisce molto(flaconeverde acido)
2 prodotti della linea ZERO ODORE , quello per la scarpiera e quello per la pattumiera , due odorini contro i quali  sono contenta che ci sia un azione correttiva.
PROTECTOR Curalavastoviglie  per pulire in profondità la lavastoviglie
OVETTO assorbidori , questa volta nella versione rosa

Oggi il primo prodotto di cui vi racconto e che ho utilizzato è il PROTECTOR CURALAVASTOVIGLIE.


Ho deciso di parlarvi di lui principalmente perchè l'occasione fa l'uomo ladro e quando è arrivato il mio kit era già da un pò che non ottenevo più dei grandi risultati dalla mia lavastoviglie e avevo dato la colpa alla mia ostinazione ad usare prodotti naturali ( un mio preparato con bicarbonato e sapone liquido di marsiglia) ma notavo che nonostante sostituissi il mio preparato naturale con le classiche pastiglie in commercio i risultati non cambiavano e a parte pulire il fltro non avevo pensato di fare una pulizia più accurata e invece PROTECTOR pulisce anche in profondità, riesce ad arrivare a togliere grasso e calcare anche in punti difficili da raggiungere.
Io personalmente non sempre sciacquo le pentole prima di metterle in lavastoviglie e se proprio lo faccio uso giusto l'acqua corrente( se fossi un nano mi chiamerei PIGROLO) , non uso la spugna che forse potrebbe togliere anche maggior strato di grasso o di unto, insomma carico e via.
E solo leggendo le caratteristiche di questo prodotto ho pensato a questa cosa e anche al fatto che a volte non sento nemmeno un gradevole profumo di pulito e a volte gli odori più persistenti come quello dell'uovo rimangono.
E allora lì mi è scattato un campanello d'allarme..che il problema sia quello?!?!
E allora l'altra sera ho svuotato la lavastoviglie ( perchè il corretto uso prevede che l'elettrodomestico sia  vuoto) e ho fatto andare un ciclo a vuoto inserendo Protector a testa in giù nel cestello delle posate.






Siccome il consiglio riportato sulla confezione dice di impostare il lavaggio almeno a 65° ho aspettato l'orario serale per un consumo minore di energia e ho cominciato il ciclo di lavaggio della mia lavastavoglie
AMICA DI TANTE SERE, amica che mi permette di stare un pò di più con i miei figli , amica che mi aiuta tantissimo e di cui io non mi ero preso troppa cura.
E' molto semplice come vedete dalle foto , lo posizionate e avviate il ciclo, l'unica accortezza è togliere la linguetta che trovate sopra il tappo, NON FORATELO E NON APRITELO, togliete solo la linguetta!
E' anche scritto a caratteri cubitali sul tappo ,non ci può sbagliare.
E il giorno dopo ho avviato il lavaggio con la lavastoviglie carica come d'abitudine e ho aspettato fiduciosa i risultati e
 
FINALMENTE ho rivisto i miei bicchieri brillare e anche i piatti .Niente più aloni che ultimamente trovavo o piatti non perfettamente puliti.
Era ora , ci ho messo un pò per capire qual'era il problema, ma meglio tardi che mai!
Il prodotto è da utililizzare ogni 1 o 2 mesi  a seconda dell'utilizzo della lavastoviglie .
Non posso non menzionare L'INCI perchè chi mi segue sa che tento sempre di usare prodotti che mi fanno sentire sicura.
E' a base naturale di Acido Citrico che io ho scoperto da quando uso i pannolini lavabili per Filippo.
L'acido citrico è uno degli acidi più diffusi negli organismi vegetali. Il succo di limone ne contiene il 5-7% e l' arancia l'1% circa, ma è presente anche in quasi tutta la frutta, nei legni, nei funghi, nel tabacco, nel vino e persino nel latte.
L'acido citrico si ricavava, originariamente, dal succo di limone attraverso un complesso procedimento.Ora

viene prodotto su scala industriale utilizzando funghi o lieviti  sfruttando la loro fermentazione attraverso anche qui un procedimento particolare.
L'acido citrico grazie alla sua azione anticalcare viene utilizzato (diluito in acqua distillata) come ammorbidente eco-sostenibile per il lavaggio in lavatrice e disincrostante per la lavatrice . Nei detersivi viene usato per ridurre la durezza dell'acqua.  È irritante per contatto con la pelle e gli occhi,e questo spiega il perchè del simbolo IRRITANTE sul flacone e del motivo per cui è importante non forare e non svitare il tappo ,ma solo togliere la linguetta come indicato .
Se non lo trovate nel vostro supermercato di fiducia vi consiglio di non lasciarvi ingannare da un altro di un'altra marca, perchè io l'ho fatto prima di provare PROTECTOR ne avevo provato uno acquistato nel mio supermercato di fiducia, poco dopo aver acquistato la lavastoviglie ma non sono stata soddisfatta infatti non l'ho più preso ,mi ha dato l'impressione che non sia cambiato nulla tra l'averlo usato o meno.
La soluzione che vi do io nel caso in cui non lo troviate è di acquistarlo direttamente dal sito
dove da Aprile ci sarà la possibilità di acquistare direttamente nello shop il prodotto desiderato.


Ora mi piacerebbe dividere con voi le mie opinioni...forza provatelo anche voi e ditei cosa ne pensate!
Io nel frattempo vi dò l'appuntamento alla prossima prova da Alfatester!

giovedì 3 aprile 2014

ASSENZA GIUSTIFICATA!

Ho aperto il blog e mi sono accorta che ormai era un mese che non lo aggiornavo!
Caspita!!
Di solito si dice che il tempo vola quando ci si diverte , ma per me la causa è stata un altra.
Mio papà non è stato bene, ha avuto un infarto.
Fortunatamente non di quelli che lo hanno visto al suolo a tenersi il petto...no , fortunatamente questa scena e questo dolore l'ha risparmiato a noi e a lui stesso.
Erano circa 3 settimane che lui ci segnalava una sensazione di pesantezza che però lui ha attribuito ad una mangiata con amici ( costine con le verze...piattino proprio leggero!!!) e nulla di più facile che proprio quello sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
Bhè comunque il peso continuava, poi è arrivata la tosse, quindi noi credevamo a ciò che lui ci diceva.
E non voleva andare dal dottore, perchè troppo fifone.
Lui insisteva sulla sua linea , secondo la quale se non vai dal dottore non hai nulla, se cominci ad andarci ti trovano tutto.
Fino a 3 settimane fa circa, quando ormai faceva fatica a respirare e si è deciso ad andare a farsi vedere e ovviamente la dottoressa gli ha detto subito di andare al Pronto Soccorso accompagnato e così è stato.
Sono andata con lui e dopo poco mi hanno chiamato per dirmi che lo trattenevano per quest'infarto che lui non si era accorto di aver fatto.


Ringrazio che sia stato così silente , infatto il giorno dopo gli hanno fatto subito la coronografia e già stava meglio , un bel colorito che lo faceva sorridere, finalmente riusciva a riposare senza quel "peso sullo stomaco" come lo chiamava lui.

Dopo 10 giorni ora è finalmente tornato , decisamente dimagrito , ha perso 10 kg e si è anche spaventato perchè ora segue alla lettera ciò che gli dice il medico.
Ha una serie di pastiglie da prendere,ma almeno è a casa e sta bene!
Quindi spero giustifichiate la mia latitanza!
Assenza giustificata direi!